15 agosto 2016

I «Bonnie e Clyde» dell’est.  In meno di due mesi, questa coppia di serbi, Kustandus Stevic, 37 anni  e Slavica Jovanovic, 33 anni,  che agivano con una Punto Celeste,  senza fissa dimora  ha seminato il terrore tra Afragola, Casoria, Caivano, Cardito, mettendo a segno otto rapine, almeno quelle accettare fino a ora,  su altrettante donne, con la tecnica dello “strappo” delle borse. In alcuni le vittime che avevano cercato di resistere allo “strappo”  sono state trascinate per diversi metri sull’asfalto, riportando lesioni guaribili tre i sette e i trenta giorni. Nelle prime ore di questa mattina, i carabinieri della compagnia di Casoria, diretta dal capitano Francesco Filippo, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere  per concorso in rapina aggravata, disposta dal gip presso il Tribunale di Napoli Nord, si richiesta dalla locale procura, notificata ai due malviventi nel carcere di Sant’Angelo dei Lombardi, per l’uomo, e in quello di Benevento per la donna, dove sono reclusi dallo scorso mese di agosto, quando furono arrestati dai carabinieri di Casoria dopo l’ultima rapina. 
Le indagini dei militari hanno accertato che questi due violenti balordi, a bordo di una Fiat Punto celeste,  sceglievano come vittime donne anziane che andavano a fare la spesa nei discaunt  e quindi  avevano abbastanza soldi nella borsa. L’uomo guidava  e lei addetta agli “strappi”. Individuata la donna da rapinare, l’auto  affiancava la vittime,  e la la “Bonnie” dopo essersi sporta dal  finestrino passeggero, strappava la borsa, mentre “ Clady”  rilanciava.
http://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/otto_rapina_mesi_manette_bonnie_and_clyde_est_napoli-2156235.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print