9 marzo 2016

Va a letto con un anziano, lo fotografa e poi lo ricatta: arrestata per estorsione
L'uomo era in cerca di compagnia femminile per combattere la noia e la solitudine, ma la donna ha voluto approfittare della situazione e provare ad estorcergli del denaro

di Va a letto con un anziano, lo fotografa e poi lo ricatta: arrestata per estorsione
Luca Stoppele Collaboratore Verona

Va a letto con un anziano, lo fotografa e poi lo ricatta: arrestata per estorsione
Ha approfittato di un anziano che cercava solo compagnia per estorcergli del denaro, ma non ha fatto i conti con i carabinieri della stazione di Verona: C.V.V., rumena del 1974, è stata arrestata con l'accusa di tentata estorsione.
La vicenda ha preso il via circa un mese e mezzo fa, quando il pensionato si era messo in contatto con una sconosciuta per trascorrere un po' di tempo con qualcuno: nessuna allusione, l'uomo era in buona fede e cercava solamente della compagnia femminile per combattere la noia e la solitudine. La donna però ha subito pensato di mettere in atto il suo piano e di approfittarsi di lui, così lo ha portato ad avere un rapporto sessuale durante il quale lo ha fotografato nudo a sua insaputa, pretendendo poi 300 euro per non pubblicare le immagini sul web.
Non essendo quelli gli accordi e non volendo essere parte integrante del ricatto, l'anziano si è affrettato a sbattere fuori di casa la romena, che in tutta risposta ha iniziato a graffiargli il viso con le unghie prima di varcare finalmente l'uscio di casa. Ma la vicenda non poteva finire lì, così qualche giorno dopo il pensionato ha ricevuto la telefonata di C.V.V., che gli comunicava di aver ritoccato ad arte le foto per renderle ancor più compromettenti e di averle pubblicare sul sito "la gabbia". Per provare che stava dicendo il vero, la ricattatrice ha inviato all'uomo una copia via mail. Terrorizzato, l'anziano a quel punto ha deciso di cedere al ricatto e di pagare i 300 euro, sperando di uscire finalmente da quella situazione. Una volta accettate le condizioni della donna però, quest'ultima ha deciso di alzare il prezzo, raddoppiandolo. La vittima quindi è stata costretta a dire nuovamente "si" e i due allora si sono incontrati nei pressi della Stazione Porta Nuova, dove lui le ha consegnato i 650 euro pretesi. Ma subito dopo lo scambio sono intervenuti i carabinieri, allertati in precedenza, che hanno messo le manette ai polsi della romena con l'accusa di estorsione.
Nella mattinata di mercoledì, C.V.V. si è presentata in aula per il rito direttissimo, durante il quale è stato convalidato l'arresto, mentre lei è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari nel comune di Genova, dove è residente, e l’udienza è stata rinviata al 7 luglio.


Fonte: http://www.veronasera.it/cronaca/va-letto-anziano-fotografa-ricatta-arrestata-estorsione-9-marzo-2016.html
F“





Nessun commento:

Posta un commento

Print