27 gennaio 2016

Prima li minaccia con un coltello e poi "azzanna" un carabiniere, arrestata

Mattinata agitata a Pennabilli con i carabinieri che sono dovuti intervenire in una struttura ricettiva per una 46enne, di nazionalità italiana ma di origine albanese, che dava in escandescenza.

La donna, da tempo ospite nel residence, già in passato aveva avuto modo di discutere con la proprietà e i vicini per una serie di incomprensioni. Litigi che avevano visto i militari dell'Arma compiere già una serie di interventi ma, mercoledì mattina, gli animi si sono scaldati ancora di più ed è stato chiesto l'intervento dei carabinieri.
La scatenata donna, per un dispetto ai vicini, aveva parcheggiato la propria vettura in maniera tale da ostacolare il transito a quelle degli altri residenti, tanto da rendere impossibile poter accompagnare i bambini a scuola e hanno chiamato il 112.
Alla vista delle divise, la 46enne è andata in escandescenza e, dopo essersi in un primo tempo barricata in casa, è uscita minacciando prima i militari con un coltello per poi aggredire il maresciallo mordendolo a una mano. Bloccata e riportata alla calma, la donna è stata arrestata per resistenza, porto di armi od oggetti atti ad offendere, violenza privata e lesioni, e portata in caserma.
Al termine degli accertamenti di rito la 46enne, difesa dall'avvocato Nicolò Durzi, è stata quindi trasferita nel carcere di Forlì.

http://www.riminitoday.it/cronaca/prima-li-minaccia-con-un-coltello-e-poi-azzanna-un-carabiniere-arrestata.html



Nessun commento:

Posta un commento

Print