20 novembre 2015

A finire nei guai è una donna teramana che ha vessato e, in un’occasione, anche aggredito, l’uomo con il quale aveva avuto una relazione poi finita la scorsa estate. I carabinieri della stazione di Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo) hanno denunciato A.F., 50 anni, del posto.

La donna aveva avuto una relazione con l’uomo, separato, residente ad Ascoli Piceno. Ad un certo punto la loro love story è finita ma lei non ha desistito, iniziando a vessare l’ex con ogni mezzo a disposizione.
Ai carabinieri, l’uomo ha raccontato di aver ricevuto decine di messaggi, tanto da indurlo a bloccare l’utenza telefonica della chiamante. La sua ex fiamma non avrebbe desistito e, per aggirare il blocco utente, si sarebbe servita di diversi altri numeri di telefono da cui inviare, a pioggia, gli sms (per questo i carabinieri hanno quasi concluso le verifiche per capire a chi fossero intestate le sim).
Infine, la 50enne avrebbe utilizzato diversi indirizzi di posta elettronica dai quali far partire messaggi e scritti rivolti all’uomo, intasandogli la casella. La goccia che ha fatto traboccare il vaso e’ stata, però, l’aggressione che l’uomo ha raccontato di aver subito accettando un incontro chiarificatore con la spasimante. Quell’appuntamento era finito con ceffoni, graffi e vestiti strappati, tanto che l’aggredito – che in quell’occasione preferì non reagire- si era fatto refertare al pronto soccorso, dove i medici avevano stabilito una prognosi di sette giorni.
Da qui la denuncia ai carabinieri santegidiesi che hanno avviato le indagini che hanno portato all’identificazione della 50enne.


Nessun commento:

Posta un commento

Print