3 novembre 2015

Una maxi rissa all'interno di un parcheggio di un supermercato di Ispica (Ragusa) ha visto coinvolti 9 romeni tra i quali una donna all'ottavo mese di gravidanza. All'origine della rissa vi sono futili motivi. I carabinieri di Ispica ne hanno arrestato otto, mentre la donna, sempre per il reato di rissa, è stata denunciata a piede libero.
Sono dovuti intervenire i carabinieri per sedare la violenta rissa. In manette sono finiti I. N., di 35 anni, D. T., di 29 anni, T. B., di 43 anni, D. D. L., di 38 anni, C. O., di 30 anni, F. L., di 29 anni, P. L., di 31 anni, P. L. M., di 44 anni. Nella rissa è stata coinvolta anche una donna, N.M., di 29 anni, anche lei rumena, che, nonostante il suo stato di gravidanza, ha partecipato al violento scontro ed è stata denunciata.
Nel corso della rissa gli stranieri si sono aggrediti con particolare ferocia, prendendosi a calci e pugni e, inoltre, uno di loro, impugnando un coltello di genere vietato, ha sferrato diversi fendenti ad un altro connazionale che, poi, è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso di Modica per diverse ferite da arma da taglio alla fronte ed alla coscia sinistra, per le quali è stato successivamente dimesso con una prognosi di 20 giorni.

Il coltello utilizzato è stato sottoposto a sequestro dai Carabinieri, che lo hanno ritrovato in un prato vicino al luogo della rissa dove il responsabile, poco prima, l'aveva gettato. Gli arrestati sono stati condotti presso la casa circondariale di Ragusa. Sono in corso accertamenti per fare luce sulle cause che hanno scatenato la maxi rissa.

Fonte: http://ragusa.gds.it/2015/11/03/maxi-rissa-a-ispica-arrestati-8-romeni-denunciata-una-donna-incinta_431062/


Nessun commento:

Posta un commento

Print