3 novembre 2015

(AGI) Una donna di 40 anni e' stata arrestata in Ghana con l'accusa di aver ucciso, avvelenandole, le sue due figlie. Naana, questo il nome che le forze dell'ordine locali hanno attribuito alla donna, soffriva da tempo di disturbi mentali.
Il tragico duplice omicidio e' accaduto nella notte tra domenica e lunedi' a Essikado, un sobborgo di Takoradi, nella parte occidentale del Paese, vicino al confine con la Costa d'Avorio. E' accusata di aver mescolato dei pesticidi al cibo che aveva cucinato per le figlie, in una quantita' tale da ucciderle.
I corpi di Serwaa (10 anni) e di Fulba (otto), questi i nomi delle due bambine, si trovano adesso all'ospedale di Takoradi in attesa che venga effettuata l'autopsia.
I vicini di Naana hanno detto alle forze dell'ordine che i problemi pschici della donna si sono manifestati quando e' entrato in crisi il rapporto con il marito, dal quale si e' successivamente separata. Un tribunale ghanese aveva affidato a lui, un insegnante di scuola superiore, la custodia delle figlie, a partire dal due novembre. Il giorno dopo la tragica morte delle sue bimbe.

link alla notizia:
http://www.agi.it/estero/notizie/choc_in_ghana_madre_avvelena_e_uccide_due_figlie_di_10_e_8_anni-201511031111-est-rt10057


Nessun commento:

Posta un commento

Print