8 ottobre 2015

I CC della stazione di Pescara Principale hanno ristretto presso il carcere di Chieti V.T. una 44enne pescarese di Rancitelli.
Nel pomeriggio di ieri la donna ha avuto in via D’Annunzio un violento litigio con il compagno, interrotto dall’intervento dei militari allertati da passanti preoccupati che dalle grida si potesse degenerare arrivando alle mani.
L’intervento della pattuglia ha però risolto solo in parte i problemi, perché da un lato ha portato a più miti consigli l’uomo, che tranquillizzato si è poi allontanato, mentre ha solo fatto cambiare direzione all’aggressività della Tucci, che invece di scagliarsi contro il compagno se l’è presa con gli operanti, che aggrediti dalla donna, prima verbalmente poi a spintoni, l’hanno arrestata per resistenza.


Nessun commento:

Posta un commento

Print