27 settembre 2015

aggiornamento del 1° ottobre 2015
Mireille Gram
, ereditiera 48enne del marchio di borse Kipling, è stata arrestata in Belgio con l’accusa di tentato omicidio.
La donna, secondo quanto riportano i media locali, avrebbe tentato di uccidere nel sonno le due figlie gemelle.
I fatti si sarebbero svolti domenica 27 settembre. La donna sarebbe entrata con un coltello nella stanza delle figlie e avrebbe colpito una delle due. A fermarla è stata l’altra gemella che, svegliata dal rumore, ha prima tentato di bloccare la madre e poi è scappata per chiedere aiuto alla tata che era ancora in casa.
La polizia è arrivata immediatamente sul posto: la Gram è stata arrestata e la figlia ferita è stata portata in ospedale. La ragazzina sarebbe in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.
Non è la prima volta che la donna ha tentato di far del male alle sue figlie: già in passato era stata in terapia dopo aver tentato di annegarle quando erano piccole.
Per il quotidiano Het Laatste Nieuws l’ultimo tentativo di omicidio potrebbe essere stato scatenato dallo stress provocato dal recente divorzio della donna e dal fatto che l’ex marito abbia ottenuto la custodia delle gemelle. L'uomo tra l'altro aveva denunciato i rischi per la vita delle ragazze, che da settimane dormivano chiudendo a chiave la porta della loro camera da letto.

link alla notizia:
http://www.fanpage.it/ereditiera-kipling-tenta-di-uccidere-la-figlie-gemelle-nel-sonno-arrestata/


Nessun commento:

Posta un commento

Print