29 settembre 2015

E' arrivata la sentenza nei confronti di Marie Black, 34enne inglese, che avrebbe ospitato a casa propria i festini sessuali, i cui protagonisti erano cinque bambini tutti al di sotto dei 12 anni.
"Giocavano a carte e il vincitore sceglieva chi di noi sarebbe stato violentato" ha detto una delle vittime.
Durante i festini giocavano a carte per scegliere chi di loro avrebbe dovuto approfittare dei bambini. Alcuni di loro, poi, sarebbero stati stuprati anche con delle bambole.
Sono i raccapriccianti dettagli relativi al caso di Marie Black, la 34enne inglese riconosciuta colpevole, assieme ad altri tre uomini, di violenze sessuali nei confronti di cinque bambini nel corso di serate da lei organizzati a Norwich e Londra.
La donna dovrà passare il resto della sua vita in carcere.
Marie Black era stata condannata all'inizio del 2015 per 23 reati, compreso lo stupro e l'istigazione allo stupro, perpetrati nei confronti delle sue piccole vittime per oltre un decennio. I suoi partner, tra cui figurano anche l'ex marito e l'ex fidanzato, sono stati giudicati colpevoli in totale di 27 reati. Commentando la condanna, l'ispettore capo Pete Hornby ha detto che la 34 enne era il "denominatore comune" di tutti gli abusi, visto che era sempre presente quando le nefandezze avvenivano.
La Black ha sempre negato le accuse, per cui “è molto difficile dare anche una minima spiegazione per il suo comportamento", ha detto l’agente.
Le vittime della Black e del gruppo di pedofili avevano tutte sotto i 12 anni. Il più piccolo sarebbe stato abusato sin dall’età di 2 anni. “Erano tutti molto giovani e sono stati trattati terribilmente per tutta la loro giovane vita” ha il procuratore Angela Rafferty durante il processo.
Le violenze e gli stupri erano divenuti quasi una routine per i bimbi, che ad un certo punto le avrebbe cominciate ad accettare quasi come se fosse tutto normale. “Facevano dei giochi tra di loro con le carte. Il vincitore sceglieva uno di noi per iniziare. Ci toccavano parti intime, poi ci facevano del male” ha detto nel corso delle udienze uno dei ragazzini coinvolti. "Eravamo nudi tutto il tempo e ci dicevano cosa fare”.

link alla notizia;
http://www.fanpage.it/pedofilia-stupra-bambini-anche-di-2-anni-con-una-bambola-condannata-all-ergastolo/


Nessun commento:

Posta un commento

Print