5 agosto 2015

Un rumeno 42enne è stato ripetutamente accoltellato dai parenti della sua compagna, una donna pensionata 69enne a Diamante, in provincia di Cosenza.
L’uomo stava trascorrendo la notte con la sua compagna, quando hanno bussato alla porta i due figli della donna insieme al genero. I tre hanno sorpreso l’uomo che si era nascosto all’interno della cucina. Dopo l’ingresso dei tre nell’abitazione è iniziata una lite con la madre. Colti da un raputs improvviso, i tre hanno iniziato a picchiare selvaggiamente la vittima. Durante la colluttazione è sbucato un coltello a serramanico e l’uomo è stato colpito ripetutamente all’inguine, al fianco e al volto. La donna quindi ha chiamato le forze dell’ordine. 
Immediate le ricerche degli aggressori che nel frangente si erano allontanati. I carabinieri di Diamante unitamente ad due pattuglie del N.O.R.M. di Scalea, dopo varie ricerche hanno trovato in un vicolo del centro storico di Diamante due dei tre aggressori, marito e moglie.
I due sono stati arrestati dai Carabinieri e tradotti presso il proprio domicilio a disposizione dell’A.G., il terzo aggressore, è stato deferito in stato di libertà per lesioni personali aggravate in concorso.


Nessun commento:

Posta un commento

Print