17 luglio 2015

Una donna di 32 anni è stata arrestata dalla polizia a New Delhi con l’accusa di aver molestato sessualmente un conducente di un risciò a motore. Lo riferisce l’agenzia di stampa Ians.
E' successo mercoledì pomeriggio quando due donne sono salite sul veicolo a tre ruote di Umesh Prasad, di 41 anni, per tornare a casa nel quartiere di Arjun Nagar, un’area frequentata da diversi stranieri.
Con la scusa di pagarlo, la giovane, di nome Renu Lalwani, gli ha chiesto di seguirla nel proprio appartamento. Poco prima si era fatta prestare dall’uomo anche 300 rupie (circa 4 euro). Secondo quanto raccontato dalla vittima alla polizia, una volta in casa, la donna gli ha chiesto di fare del sesso mentre l’amica filmava la scena. Quando il tassista ha rifiutato di sottostare alle richiesta, la donna gli ha offerto del vino.
“Siccome l’uomo continuava ad opporsi – ha raccontato alla Ians l’ispettore Vishuddhanand Jha del commissariato di Safdarjung Enclave – Lalwani si è infuriata e lo ha aggredito con violenza, gli ha strappato gli abiti e ha tentato di baciarlo”.
L’uomo è poi riuscito a fuggire scappando dal balcone mentre le due donne erano in un’altra stanza. Nella caduta dal primo piano l’uomo si è fratturato una gamba.
Sulla base della sua denuncia, gli agenti hanno arrestato la Lalwani per aggressione e sequestro di persona, mentre la complice, una cittadina tanzanese, è scappata. Sembra che le due donne avessero già rapinato altri conducenti di risciò in passato dato che gli investigatori hanno trovato delle patenti di guida e altri documenti nella loro abitazione.


Nessun commento:

Posta un commento

Print