9 maggio 2015

Armati di pistola elettrica hanno rapinato un benzinaio Esso, a Monte Urano.

In serata, a orario di chiusura un dipendente del distributore di via Ete Morto è stato stordito dalla scarica del teaser e derubato del marsupio. All'interno c'era l'incasso della giornata, circa mille euro. La coppia di rapinatori, ragazzo e ragazza, hanno agito con il volto coperto da passamontagna e sono fuggiti a bordo di una Uno bianca, risultata rubata a Fermo. Ma i Bonnie e Clyde del fermano non hanno fatto molta strada.
Dopo cinque minuti sono stati intercettati dalle pattuglie del Norm di Fermo e della stazione di Sant'Elpidio a Mare. Si tratta di un 29enne di origini marocchine C.K.e di una 31enne incensurata, nata a San Benedetto ma residente nel paese fermano., V. M. le sue iniziali.
Immediatamente è scattato l'arresto per rapina aggravata in concorso, lesioni personali, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e ricettazione.
Lui è stato rinchiuso nel carcere di Fermo, mentre lei è stata trasferita a Camerino. La refurtiva è stata recuperata, mentre il benzinaio è stato trasportato al pronto soccorso del Murri per accertamenti, ma nonostante la scossa le sue condizioni non sarebbero gravi.

http://www.veratv.it/notizia/2015/05/09/0017967/Monte-Urano---Rapina-al-benzinaio-con-pistola-elettrica,-in-manette--Bonnie-e-Clyde-.aspx


Nessun commento:

Posta un commento

Print