15 febbraio 2015

Rissa a luci rosse ieri intorno all’ora di pranzo lungo la Pedemontana: una dozzina di prostitute si sono affrontate senza esclusioni di colpi per la conquista del territorio in cui poter svolgere la loro “professione”. E tre di loro sono finite in pronto soccorso.
Anche la piazzola più in vista di una strada, per calamitare il maggior numero di clienti, può scatenare una zuffa da saloon tra signore. Lo scontro ad alto tasso erotico è esploso all’altezza della rotonda vicino al cavalcavia della Pedemontana tra Cassano Magnago e Lomazzo, in prossimità di Turate, in provincia di Como.

I posti migliori
Da una parte c’erano le “vecchie” prostitute, dall’altra le nuove leve che hanno tentato di soppiantare quelle più esperte portandole vie i posti migliori. Posizioni privilegiate che si sono conquistate nel corso degli anni e che hanno garantito loro ricchi compensi e prestazioni garantite con numerosi clienti, abituali frequentatori della provinciale. Scardinare delle posizioni precostituite ha innescato una rissa molto violenta che ha costretto almeno tre ragazze alle cure sanitarie in ospedale.
Secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto, i due schieramenti erano equamente suddivisi: sei ragazze originarie dell’Est Europa da una parte, e quelle di origini rom dall’altra. In pochi istanti dalle parole si è passati ai fatti: le ragazze si sono prese a male parole, si sono minacciate e insultate, ma nessuna delle contendenti è arretrata di un centimetro. Chi aveva conquistato la piazzola non era per nulla intenzionata a cederla. A quel punto le prostitute si sono accapigliate e se le sono suonate di santa ragione, tra urla, pugni, schiaffi e graffi.
Colpite alla testa
Due di loro sono state colpite con violenza alla testa da un bastone o da qualcosa del genere. Sono rimaste ferite alle testa riportando dei tagli suturati successivamente nel trasporto all’ospedale di Saronno. La terza ragazza ferita e trasportata in ospedale ha, invece, riportato un ematoma, sempre alla testa, ma non ci sarebbe stato bisogno di punti di sutura. La rissa tra lucciole è stata placata grazie all’intervento dei carabinieri. Nella zuffa anche altre ragazze hanno riportato lievi contusioni, ma nessuna è rimasta ferita in maniera grave. Ma i momenti che si sono vissuti sono stati decisamente movimentati.
I militari, intervenuti tempestivamente sul posto, hanno raccolto le testimonianze di tutte le ragazze coinvolte nella mega rissa. In gran parte si parla di prostitute già denunciate dai carabinieri e con il foglio di via in mano, eppure per il momento nessuno è riuscito a schiodarle. Le donne coinvolte verranno denunciate per rissa dai carabinieri della stazione di Turate.


Nessun commento:

Posta un commento

Print