28 novembre 2014

(AGI) - Tentato omicidio-suidicio a Priolo, in provincia di Siracusa. Una donna di 48 anni dopo essere uscita di casa insieme al figlio quattordicenne, disabile psichico, ha raggiunto Marina di Priolo e, utilizzando un tubo di plastica collegato alla marmitta della propria vettura, si e' chiusa all'interno del mezzo inalando i gas di scarico.
Ad accorgersi di quanto stava accadendo un passante, subito intervenuto. Sul posto sono poi arrivati i carabinieri di Priolo e due ambulanze che hanno trasportato la donna e il minorenne in ospedale. Nessuno dei due e' in pericolo di vita.
La donna prima di uscire da casa avrebbe ingerito dieci compresse di un ansiolitico e avrebbe somministrato la stessa dose al figlio.
I carabinieri l'hanno arrestata per tentato omicidio.
http://www.agi.it/palermo/notizie/tenta_di_uccidere_figlio_psicolabile_e_di_suicidarsi_arrestata-201411281907-cro-rt10174 


Nessun commento:

Posta un commento

Print