5 agosto 2014

Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e minaccia aggravata dall'uso di strumento atto a offendere. Sono le accuse a cui dovra' rispondere una novarese 43enne, con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, arrestata dagli agenti della Polizia di Novara chiamati dal compagno della donna, terrorizzato dalle minacce di morte rivoltegli con un coltello, forse per motivi passionali, dalla donna che aveva minacciato anche la madre dell'uomo. Giunti sul posto, anche gli agenti sono stati minacciati dalla donna che continuava a inseguire il compagno armata di coltello. Nell'azione di disarmo, un agente e' stato ferito lievemente a un braccio. La donna sara' giudicata domani per direttissima.
http://torino.repubblica.it/dettaglio-news/18:45/4530679


Nessun commento:

Posta un commento

Print