8 agosto 2014

Lui si è addormentato in albergo e lei non ha perso tempo per rubargli le chiavi dell’auto e il telefono cellulare. Quando al mattino l’uomo l’ha contattata, lei per tutta riposta ha chiesto mille euro per restituire telefono e auto. Ma alla consegna dei soldi c’erano anche i carabinieri del nucleo operativo di Monza che hanno arrestato la donna in fragranza di reato e consegnato auto e telefonino al legittimo proprietario. Si è conclusa nella serata di giovedì 7 agosto in un locale pubblico di San Rocco la vicenda che ha visto protagonista una prostituta di 31 anni originaria della Bulgaria con casa a Brugherio finita in manette con l’accusa di furto aggravato ed estorsione a danno di un cliente. Insieme si sono appartati in un motel di Brugherio dove l’uomo si è addormentato dopo avere consumato il rapporto . La donna ne ha approfittato per rubargli auto e telefonino al punto di allontanarsi con il veicolo della vittima. Al mattino la telefonata del cliente che per risposta ha ricevuto una richiesta di denaro di mille euro per ottenere quanto di sua proprietà. Da qui l’accordo di trovarsi nel pomeriggio in un bar della zona di San Rocco a Monza per la consegna del denaro. Ma all’appuntamento si sono presentati anche i carabinieri di Monza ai quali l’uomo si è rivolto che, appostati in zona, sono intervenuti nel momento in cui l’uomo ha consegnato la busta contenente il denaro.
http://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/brugherio-squillo-trentenne-arrestata-per-estorsione-e-furto_1072163_11/


Nessun commento:

Posta un commento

Print