27 luglio 2014

Estorsione: è questa l’accusa con la quale è stata arrestata ieri a Rossano una cittadina rumena della quale gli inquirenti non hanno fornito le generalità. La donna è stata tratta in arresto dopo che due sue connazionali hanno sporto denuncia nei suoi confronti. Nella denuncia le due ragazze sostengono che l’arrestata essendo titolare di un contratto di affitto di un’abitazione allo Scalo di Rossano, la stessa usasse l’appartamento per “ospitare” connazionali dietro pagamento di somme di denaro pare anche consistenti.
Secondo le denuncianti le richieste di denaro da parte della donna era frequenti, da qui l’ipotesi che l’arrestata andasse ben oltre le richieste di una semplice pigione. Così nella giornata di ieri le forze dell’ordine, proprio dietro indicazioni delle due denuncianti, si sono appostate nel luogo pattuito per la consegna di denaro e nel momento in cui la donna stava per intascare i soldi sono entranti in azione gli investigatori che l’hanno tratta in arresto. La donna arrestata si sarebbe difesa affermando che quei soldi era la cifra dovuta al padrone di casa. La rumena è ora rinchiusa nel carcere di Castrovillari.


Nessun commento:

Posta un commento

Print