10 luglio 2014

Ha provato a fuggire usando violenza sulla commessa del negozio, una 32enne marocchina abitante a Correggio.
Ieri mattina i carabinieri del Nucleo Radiomobile reggiano, allertati dalla proprietaria negozio, sono intervenuti al Target di via Emilia San Pietro per fermare la donna che, poco prima, aveva tentato di rubare diversi prodotti cosmetici.
Giunti sul posto i militari hanno accertato che la marocchina, dopo essersi impossessata di cosmetici per un valore di circa 100 euro, è stata fermata dalla proprietaria e da una commessa a seguito dell’attivazione dell’antitaccheggio.
La donna che in un primo momento ha negato ogni addebito, nel tentativo di dileguarsi ha aggredito la commessa del negozio, scaraventandola a terra e causandole lividi ed escoriazioni alle braccia. Da li è nata una breve colluttazione, interrotta subito dopo dal sopraggiungere della pattuglia dei carabinieri, che nel frattempo era stata allertata dalla titolare.
La straniera e stata quindi bloccata ed accompagnata in caserma dove, al termine delle rituali formalità, è stata prima arrestata per il reato di rapina impropria e subito dopo accompagnata in tribunale, per il rito direttissimo, dove si è guadagnata una condanna ad 1 anno e 4 mesi di reclusione, oltre a divieto di ritorno nel comune di Reggio ed al nulla osta per l’espulsione.


Nessun commento:

Posta un commento

Print