13 giugno 2014

Sasso Marconi (Bologna), 13 giugno 2014 - Derubato e morsicato. È la brutta avventura di un 82enne di Sasso Marconi che mercoledì mattina, a pochi passi dal centro, è stato avvicinato lungo la strada da una giovane romena che prima gli ha chiesto un aiuto, poi con fare seducente lo ha accarezzato e baciato. L’uomo ha invitato la ragazza a seguirlo a casa, e poi a scendere in cantina dove, come ha spiegato ai carabinieri e alla figlia, era sua intenzione prelevare una bottiglia di vino pregiato per stapparlo insieme a lei.
Giunti nel seminterrato la ragazza gli ha messo nuovamente il braccio intorno alle spalle per simulare un abbraccio. In realtà invece è così riuscita ad afferrare la catenina d’oro e a strapparfgliela dal collo. Il pensionato però è riuscito a afferrare la giovane per i capelli e trattenerla presso di sè. Ne è seguita una collutazione con la rapinatrice che tentava di divincolarsi e il pensionato che mentre chiedeva aiuto teneva il pugno di capelli ben stretto nella mano. Il parapiglia è durato fino a quando, pur di liberarsi, la donna ha addentato l’avambraccio che la imprigionava e lo ha morso fino a quando la stretta si è allentata del necessario per sfuggire alla presa del malcapitato, che ha quel punto si è messo a urlare. Lo ha sentito un vicino di casa, che ha subito telefonato ai carabinieri.
Poche decine di minuti prima i militari di Sasso avevano ricevuto segnalazioni di cittadini relativi all’azione di tre nomadi che stavano molestando gli anziani a passeggio per il centro. Seguendo le indicazioni erano arrivati a ridosso della via Porrettana dove avevano individuato due delle rumene, di 25 e 29 anni, con una merendina in mano,  davanti all’abitazione di un 80enne a cui si erano rivolte con la scusa di avere qualcosa da mangiare. In realtà una volta entrate in casa gli avevano rubato un borsello, hanno scoperto i carabinieri fermandole. Subito dopo gli stessi militari hanno raggiunto l’abitazione del pensionato morso e rapinato, e anche in questo caso hanno bloccato la nomade. Arrestata per rapina impropria, è stata processata ieri insieme alle connazionali dal tribunale di Bologna con rito direttissimo.
Gabriele Mignardi
http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/provincia/2014/06/13/1078164-pensionato-sedotto-morsicato-nomade.shtml 


Nessun commento:

Posta un commento

Print