6 giugno 2014

In fuga per le strade di Napoli, inseguita da una gazzella dei carabinieri, non si ferma all’alt e oppone resistenza all’arresto, aggredendo anche i militari dopo che l’hanno bloccata.
Non c’è due senza tre, ma questa volta finisce male per Valentina Giuliano, 20 anni, la nipote del boss Salvatore Giuliano.
La giovane ieri all’alba è stata arrestata dai carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli dopo un rocambolesco inseguimento per le strade di Napoli. Sfrecciava come una biglia impazzita nel cuore della città partenopea a bordo della sua utilitaria. Senza patente, incurante dell’alta velocità sostenuta, non si è fermata all’alt di una pattuglia. Ha schiacciato il piede a tavoletta e ha superato la barriera ad occhi chiusi, come se nessuno potesse vederla.
Dopo essere stata fermata dopo un lungo tallonamento che si è concluso in Piazza Sannazaro, Valentina è stata tratta in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Il pm di turno l’ha mandata agli arresti domiciliari in quanto ancora incensurata. Per questa mattina è atteso il processo per direttissima per i reati contestateli.


Nessun commento:

Posta un commento