19 giugno 2014

Schiaffi, insulti e pasti saltati Arrestate due operatrici casa di riposo 

 MILANO - Un'anziana sulla sedia a rotelle, disabile e malata, presa a schiaffi da un’operatrice nel soggiorno della casa di riposo, davanti agli altri ospiti.

Una sberla, due, tre. E insulti. In un altro spezzone invece un’assistente prende a sberle, come se nulla fosse, o come se fosse normale, una vecchietta, sola nel bagno, mentre lei grida, si lamenta, invano. Sono filmati della Guardia di Finanza di Milano, che giovedì mattina ha arrestato due persone e ne ha indagate quindici, tutte impiegate, a vario titolo nella casa di riposo Villa Clara a Vaprio d’Adda.

Mesi e mesi di indagini sugli infermieri, sugli inservienti, sugli amministratori e sul medico di riferimento della struttura. Ed è emerso a poco a poco un quadro di maltrattamenti, di percosse, di abbandono. Tutto davanti altri anziani e davanti ad altri operatori che facevano finta di nulla, si giravano dall’altra parte. Un silenzio che neppure gli anziani riuscivano a rompere. Chi provava a lamentarsi veniva a sua volta «punito».

«Le due operatrici colpite dal provvedimento cautelare – hanno fatto sapere dalla guardia di Finanza - , sottoponevano a maltrattamenti fisici e psicologici gli anziani invalidi, assoggettandoli a penose condizioni di vita. Nelle varie riprese eseguite, emergevano le quotidiane ingiurie e percosse inflitte ad un’anziana ospite inferma ed affetta da demenza senile; l’abbandono di una degente in un locale adibito ai servizi igienici, con conseguenti maltrattamenti, percosse ed ingiurie. Tutti gli ospiti erano lasciati dal personale dipendente in stato di abbandono totale, all’interno di una sala adibita a soggiorno ovvero all’interno delle camere, ove i letti erano posizionati uno a ridosso dell’altro».

link alla notizia:
http://www.quotidianodipuglia.it/attualita/schiaffi_insulti_casa_riposo_vaprio_adda/notizie/754322.shtml


Nessun commento:

Posta un commento

Print