29 maggio 2014

Chiede protezione internazionale in questura a Napoli: immigrata arrestata per condanna a Padova

Mostrava di avere parecchia fretta e tradiva uno stato di evidente nervosismo. Atteggiamenti che hanno immediatamente insospettito gli agenti dell'ufficio immigrazione della questura di Napoli, dove la donna, una 42enne nigeriana, si era presentata, sotto falso nome, per fare richiesta di protezione internazionale.
I poliziotti, a seguito di verifiche, hanno accertato che l'identità fornita dall'immigrata, Abigail O., fittizia, era già stata usata in passato. Sono così riusciti a risalire al vero nome di quest'ultima, Nigeria Felicia Sweet E., nei confronti della quale la Procura di Padova aveva emesso un ordine di carcerazione in seguito ad una condanna a 2 anni, 8 mesi e 23 giorni per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
Il provvedimento, inizialmente sospeso, era stato ripristinato dal tribunale euganeo. Gli agenti dell'ufficio immigrazione campano hanno così notificato l'arresto all'immigrata che, dagli uffici della questura, è stata trasferita al carcere femminile di Pozzuoli.


Nessun commento:

Posta un commento

Print