11 aprile 2013

Polizia avvertita da un vicino allarmato per non aver visto neonati dopo le gravidanze della donna

Ha strangolato i suoi tre figli neonati, mettendone poi i cadaveri nel congelatore. E' il reato di cui deve rispondere la 42enne, Lucyna D., rea confessa, residente a Lubawa, nella regione Warmia, nel nord del Paese.
Secondo gli inquirenti, la donna - che ha avuto con suo marito altri 4 figli, rispettivamente di 22, 19, 15 e 6 anni - rischia ora l'ergastolo.
Secondo le indiscrezioni, i neonati sarebbero strangolati negli anni 2009, 2010 e 2013 e la madre ha confessato di aver tenuto i loro corpi nel congelatore "perché non si sentiva di separarsi da loro".
La polizia ha scoperto i macabri omicidi su indicazione di un vicino della coppia, allarmato per non aver mai visto i bambini dopo i mesi di gravidanza di Lucyna.
link alla notizia
http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/articoli/1090145/polonia-strangola-e-congela-tre-dei-suoi-figli.shtml


Nessun commento:

Posta un commento

Print