9 aprile 2013

Tre donne italiane di etnia rom sono state arrestate dalla polizia di Marghera, e una minorenne è stata denunciata a piede libero, perché ritenute responsabili di una serie di furti e rapine nei supermercati della terraferma veneziana.
Secondo le indagini della polizia, il quartetto avrebbe agito anche minacciando violenze e ritorsioni contro i dipendenti e gli addetti degli esercizi commerciali dove rubavano. Nell'emanare le misure cautelari, il gip del Tribunale di Venezia ha riconosciuto per le ipotesi di rapina in concorso anche l'aggravante della perpetrazione del fatto da parte di più persone riunite. (Ansa)


Nessun commento:

Posta un commento

Print