3 aprile 2013

Ha prelevato diversi capi d’abbigliamento e accessori, per un valore di circa 76 euro, in una rivendita di via del Lagaccio intorno alle 19 di ieri, ma ha oltrepassato le casse senza pagare nulla, convinta di farla franca visto che aveva strappato le placche antitaccheggio. 
Non si era però accorta di quelle inserite in un paio di scarpe e in un guinzaglio per cani e pertanto è scattato l’allarme. La cassiera si è subito rivolta alla donna che, per cercare di fuggire, l’ha prima spinta facendola urtare con la mano e poi le ha aizzato contro il grosso cane che aveva con sé.
La cassiera però, con l’aiuto del responsabile dell’esercizio, è riuscita a chiudere sia le porte del negozio che quelle che affacciano sul terrazzo esterno, bloccando la taccheggiatrice che a quel punto non poteva né uscire né rientrare. 
Sul posto è intervenuta una volante della Questura. Gli agenti hanno identificato la ladra, una 22enne italiana, che ancora inveiva contro i negozianti. La donna è stata accompagnata in Questura e arrestata per il reato di rapina.
Il suo cane, un incrocio tra una razza meticcia e un pitt bull, è stato affidato ad un amico, indicato dall’arrestata.


Nessun commento:

Posta un commento

Print