26 settembre 2012

(Adnkronos) - Teneva segregata in una stanza l'anziana madre malata di Alzhaimer. Dopo la denuncia del marito dell'anziana e padre di Laura Verniani, 43enne pregiudicata di Carbonia, i carabinieri l'hanno arrestata con l'accusa di sequestro di persona e abbandono d'incapace.
Ieri sera il padre della Verniani, 78enne pensionato, accompagnato dagli assistenti sociali del Comune, ha denunciato ai carabinieri che la moglie 73enne era tenuta segregata in una stanza della casa dove abita, da parte della figlia che l'aveva in custodia, per la quale lui le passava un cifra mensile per accudirla.
I carabinieri si sono immediatamente recati a casa della Verniani dove hanno trovato la donna in completo stato di abbandono e segregata all'interno di una stanza chiusa a chiave, e da dove le era impedito di uscire e nella quale la stessa espletava anche i suoi bisogni fisiologici. Vista la gravita' della situazione, di concerto con il pm di turno, l'anziana donna e' stata ricoverata nel reparto di medicina dell'ospedale 'Sirai' di Carbonia per le cure del caso. In casa c'era anche la figlia minore della donna che e' stata affidata ai servizi sociali del comune di Carbonia.
La Verniani è stata trattenuta nella camera di sicurezza della compagnia di Carbonia e oggi sarà portata in tribunale a Cagliari per il processo per direttissima.


Nessun commento:

Posta un commento

Print