19 febbraio 2013

 Volevano duemila euro da un loro coetaneo e per quasi due anni lo hanno tartassato di richieste. E poi anche di minacce fino a quando la vittima non ha deciso a presentarsi al commissariato per fare denuncia. A mettere in atto l’estorsione una coppia di fidanzati, entrambi di 22 anni: la ragazza è stata arrestata perché colta in flagrante alla stazione quando si è presentata per riscuotere cinquanta euro, la prima rata di quello che avevano chiesto alla vittima. È stato poi denunciato anche il fidanzato della ragazza sempre per lo stesso reato. La vicenda è iniziata quando la vittima, un operaio di 23 anni di Certaldo, ha ceduto ai fidanzati una targa di un ciclomotore (che fino a poco tempo fa poteva essere trasferita secondo il ciclomotore usato). Ma dopo poco tempo i due hanno iniziato a pretendere dal giovane circa duemila euro ritenendolo colpevole di varie contravvenzioni che nel frattempo avevano preso. In realtà, il ragazzo che aveva ceduto la targa non aveva alcuna responsabilità rispetto a quello che nel tempo era stato contestato ai due. Si trattava solo di una scusa per spillargli i soldi. E sono andati avanti mesi e mesi con le richieste condite con minacce, anche di morte.
link alla notizia:
http://iltirreno.gelocal.it/empoli/cronaca/2013/02/19/news/arrestata-una-ragazza-per-estorsione-1.6564070


Nessun commento:

Posta un commento

Print