22 novembre 2012

Aveva portato una ragazzina fino in Canada, per poi convincerla a fare sesso con uno sconosciuto davanti a una telecamera.
Finisce così in manette Lisa Biron, un'avvocatessa del New Hampshire associata alla Alliance Defending Freedom, un gruppo cristiano noto per le sue battaglie anti-gay.
A raccontare questa terribile storia di abusi e di pedo-pornografia è l’Huffington Post, che cita varie fonti locali.
La Biron è stata arrestata dagli uomini dell’FBI con l’accusa di traffico e possesso di materiale pedo-pornografico, sfruttamento sessuale di minori e possesso di sostanze stupefacenti. Contro di lei ci sarebbero le testimonianze di almeno cinque ragazzini.
Le indagini degli investigatori sono iniziate a fine settembre, dopo che era stata segnalata in possesso di materiale illegale. L’FBI ha passato al setaccio la vita della donna e, sopratutto, la sua attività legale a sostegno della Alliance Defending Freedom, un gruppo cristiano-reazionario che dal 1994 si batte contro le leggi sulla fecondazione assistita e i diritti degli omosessuali.
Fonte
Fonte USA


Nessun commento:

Posta un commento

Print