17 ottobre 2012

(Adnkronos) - Ha impietosito un anziano con storie drammatiche sulla sua vita e la sua famiglia, e in un mese e mezzo si e' fatta consegnare circa 15mila euro, prosciugando il suo conto bancario.
Protagonisti un donna romena di 30 anni - Maria Luminita Demeter - che vive nel campo nomadi di via Germagnano a Torino e un 75enne che abita da solo. La donna e' stata individuata e sottoposta a fermo, con l'accusa di estorsione, dalla Polizia del Commissariato San Donato, allertata dai parenti del pensionato.
La storia e' di quelle ormai conosciute: lei, che si fa chiamare ''Cristina'', incontra l'anziano al mercato a fine agosto e gli racconta che ha fame, che deve mantenere un'anziana parente e la figlia in Romania. Lui prende a cuore la situazione e inizia a darle dei soldi, senza dire niente a nessuno.
Ma lei vuole sempre di piu' e quando i soldi sul conto finiscono inizia a minacciare il pensionato di fargli del male e di dare fuoco alla sua abitazione. Lui si chiude in se stesso, spaventato.
I parenti notano che qualcosa non va e, dopo che una persona vicina all'anziano riferisce di aver visto una donna in casa che lo insultava e dopo aver appurato che i conti erano stati prosciugati, avvertono la Polizia.
Il pensionato alla fine si confida con i poliziotti che si presentano all'ultimo appuntamento con la donna a casa della vittima. Dopo gli accertamenti sugli estratti conto e aver raccolto diverse testimonianze, la Polizia ha arrestato la 30enne.


Nessun commento:

Posta un commento

Print