17 agosto 2012


Una donna di trentacinque anni è stata denunciata per stalking dagli agenti della Questura di Frosinone. Dopo la fine della relazione, durata quattro mesi, con un uomo di 44 anni, residente nel capoluogo ciociaro, la donna, più giovane di nove anni, non si rassegna.
Prima cerca di far desistere il suo ex dalla decisione di lasciarla. Poi, non riuscendo nel suo intento, inizia un’azione persecutoria: telefonate minacciose a qualsiasi ora del giorno e della notte, sempre da utenze diverse; sms, pedinamenti e danneggiamenti all’autovettura dell’ex fidanzato.
Ogni tentativo di chiarimento degenera in liti furibonde. La donna, secondo quanto accertato dalla polizia, importuna il suo ex anche sul luogo di lavoro, costringendolo a modificare le quotidiane abitudini e i luoghi frequentati.
L’uomo non ce la fa più e presenta un esposto alla Questura di Frosinone. La polizia accerta che la donna ha minacciato il suo ex anche davanti a persone estranee alla vicenda e in luoghi pubblici, prima di scoprire che è stata spesso vista frugare nella cassetta delle lettere dell’uomo. Lo scorso mese di giugno il 44enne trova addirittura danneggiata la sua abitazione al mare e riceve una telefonata da parte della sua ex che si vanta del gesto.
I poliziotti fanno i necessari riscontri fino ad arrivare alla denuncia per stalking.


Nessun commento:

Posta un commento

Print