26 maggio 2012

Circonvenzione d'incapace e' l'accusa per una polacca di 43 anni che a Pontedera si e' fatta nominare erede nei due testamenti di una coppia di anziani dopo che aveva dato loro assistenza. La donna e' stata denunciata dai carabinieri.
Secondo l'Arma, la polacca ha convinto l'anziano a redigere un testamento olografo, in cui le lascia l'abitazione, mentre era ricoverato in rianimazione all'ospedale di Pontedera. Poi dalla moglie si e' anche fatta firmare una delega per agire sui conti correnti. Successivamente i due coniugi sono morti, ma i carabinieri hanno scoperto lo stesso il raggiro.(ANSA)


Nessun commento:

Posta un commento

Print