8 maggio 2012


Una donna inglese e' stata condannata a una pena di 18 mesi di carcere per aver schiavizzato e trattato "come cani" due dei suoi figli minori.
La 46enne Linda Clappison e' accusata di aver obbligato i figli a lavorare invece di mandarli a scuola per cinque anni, a partire dal 2006. Inoltre li picchiava, rapava loro la testa e non li faceva mangiare. Spesso li chiudeva nelle loro stanze al buio, senza riscaldamento, e li obbligava a fare il bagno con acqua fredda per punizione.
Le due vittime del comportamento della madre, che ora hanno 13 e 18 anni, hanno raccontato tutto a un giudice. Il più grande ha detto di aver vissuto "un inferno in vita" e di aver anche tentato il suicidio una volta. I problemi sono iniziati quando il padre e' andato via di casa perché ha scoperto che la madre aveva un amante.
Nella sentenza, il giudice ha scritto che si tratta di bambini "responsabili e tranquilli, che qualsiasi genitore ammirerebbe".


Nessun commento:

Posta un commento

Print