5 aprile 2012

aggiornamento del 26 ottobre 2012

E' stata condannata questa mattina a cinque anni e mezzo Patrizia Rinaldo, 55 anni, di Cervasca, che la sera del 5 aprile 2012 alla guida della sua auto era piombata sulla processione della Via Crucis in corso a Vernante, uccidendo due persone - Giovanni Barberis, 75 anni, ferroviere in pensione di Vernante e Margherita Viale, 84 anni, di Cuneo, e ferendone altre.
Il processo si è svolto con rito abbreviato, e dunque con condanna diminuita di un terzo.
La donna, che era stata trovata in stato di ebbrezza, era stata poi bloccata dopo qualche chilometro dai Carabinieri, ai quali aveva detto di non essere riuscita a frenare perché l'auto non rispondeva ai comandi.
Il giudice, accogliendo le richieste del pm Marinella Pittaluga, ha dunque condannato la donna a 3 anni e mezzo per omicidio colposo e lesioni, ad un anno per omissione di soccorso e un anno per guida in stato di ebbrezza. La Rinaldo è agli arresti domiciliari.


Nessun commento:

Posta un commento

Print