4 aprile 2012

MONTURANO (FERMO) - Ci sarebbe stata una sparatoria nella gioielleria Cifola a Monte Urano dove questa mattina hanno fatto irruzione tre banditi, di cui una donna, che poi e' morta. Lo si apprende da fonti investigative. Il titolare del negozio, Francesco Cifola, di 51 anni, avrebbe esploso almeno tre colpi, uno dei quali, o piu', ha raggiunto al cuore la rapinatrice, 30enne residente a Fermo.
I banditi avrebbero risposto al fuoco esplodendo a loro volta almeno uno o due colpi, per poi fuggire a piedi. Il gioielliere e' stato colpito dai banditi con un corpo contundente, prima che potesse sparare, ed e' stato portato in ospedale.
Alcuni testimoni, fra cui un barista che ha il suo esercizio accanto alla gioielleria, avrebbero visto i due salire su un'auto a bordo della quale c'era un'altra donna. La situazione sarebbe precipitata quando nel negozio e' entrato il padre di Cifola, Duilio, che pensava vi fossero dei clienti o aveva intuito che c'era qualcosa che non andava.
L'anziano ha cercato di aprire la porta, che era stata chiusa all'interno, poi sarebbero stati gli stessi banditi a farlo entrare e a minacciarlo con una pistola puntata alla tempia.
La donna morta e' ora nell'obitorio dell'ospedale di Fermo.
link alla notizia:


Nessun commento:

Posta un commento

Print